BENVENUTO    sabato 13 Febbraio 2016  
         
 



Ascoltaci con Winamp

Orologio

Scarica l'app IPhone

Scarica l'app Android

Eventi
<
Febbraio
>
L M M G V S D
01 02 03 04 05 06 07
08 09 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 -- -- -- -- -- --
Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:
 






Bronte: La DIA confisca 3 milioni alla famiglia Sciacca
Inserito il 16 gennaio 2016 alle 14:15:00 da Willy. IT - Notizie Locali

Beni per oltre 3 milioni di euro sono stati confiscati dalla Direzione investigativa antimafia di Catania ad Antonino Sciacca, di 64 anni, condannato a tre anni e quattro mesi di reclusione per associazione mafiosa e ritenuto inserito nella consorteria operante in Bronte e nei comuni limitrofi, che fa capo a Francesco Montagno Bozzone e Salvatore Catania, considerati capi-cosca collegati al clan mafioso catanese dei Santapaola-Ercolano.

Commenti : 0 | Dettagli... (389 parole)
Messina: Beni per 27 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Dia di Messina
Inserito il 16 dicembre 2015 alle 19:43:00 da Willy. IT - Notizie Locali

Beni per 27 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Dia di Messina, col supporto del Centro operativo di Catania, a SALVATORE SANTALUCIA (foto in alto), imprenditore di Roccella Valdemone, operante nel settore del movimento terra e della produzione del calcestruzzo e considerato vicino ai clan Santapaola di Catania e barcellonesi…
Beni per 27 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Dia di Messina, col supporto del Centro operativo di Catania, a Salvatore Santalucia, 61 anni, imprenditore di Roccella Valdemone, operante nel settore del movimento terra e della produzione del calcestruzzo.

Commenti : 0 | Dettagli... (203 parole)
Palermo: Verso il ‘grande massacro sociale’?
Inserito il 12 dicembre 2015 alle 12:51:00 da Willy. IT - Notizie Locali

La Sicilia e la danza delle cifre. Resta un mistero se il bilancio di previsione 2016 della Regione potrà essere chiuso ,mantenendo stabili almeno le spese correnti e se per fare un bilancio si dovrà ricorrere al ‘massacro Sicilia’.
E’ questo il vero tema della politica siciliana di questi giorni. Volato a Roma mercoledì scorso il Presidente Crocetta è rimasto nella capitale per trattare con il Ministero, seguire l’iter della legge di stabilità nazionale nella quale dovrebbero essere stanziati i fondi per l’isola ma anche per partecipare alle inaugurazioni dei presepi siciliani.

Commenti : 0 | Dettagli... (269 parole)
   

 

 Copyright © 2005 - Registrazione al Tribunale di Catania n. 01/2009 - Powered by Web-Arte.it   P.I.02614020879  Realizzato con ASP-Nuke