Paternò: Statale 121, incidente nella notte: morti 4 giovani Coinvolta una sola auto, spezzata in due dall’impatto

Uno scontro terribile che ha persino spezzato in dueil veicolo su cui viaggiavano cinque persone. A terra, sbalzati fuori dal mezzo, i cadaveri delle vittime: Lucrezia Diolosà Farinato, 28 anni, Salvatore Moschitta, 20 anni, il 17enne M. P., ed E. G. B, 15 anni. Questa l’agghiacciante scena che si sono trovati davanti i soccorritori intervenuti lungo la strada statale 121, la Catania-Paternò. Un solo sopravvissuto, 40 anni, convivente della 28enne, era alla guida del veicolo. Si trova ricoverato all’ospedale Cannizzaro di Catania.

Stavano rientrando da una serata alla discoteca Banacher di Aci Castello. La macchina era forse impegnata in un sorpasso ad alta velocità quando il conducente avrebbe perso il controllo. Il veicolo si è così schiantato contro l’attenuatore di velocità posto all’inizio della rampa di collegamento con la frazione di Piano Tavola. Il punto è lo stesso in cui cinque giorni fa ha perso la vita un 65enne di Motta Sant’Anastasia. La parte posteriore dell’auto è finita addirittura sulla ferrovia sottostante la statale. Pezzi di carrozzeria proiettati a decine di metri. 

Sul posto i carabinieri insieme ai mezzi di soccorso e al personale di Anas. La chiamata ai soccorsi è arrivata intorno alle cinque del mattino. La procura di Catania, dopo avere ricevuto una relazione dei carabinieri di Paternò, aprirà un’inchiesta sull’incidente.