Napoli: Arte in libertà

La risocializzazione dei detenuti può avverarsi attraverso le forme più disparate, tra cui l’arte. L’arte è creatività, espressione del proprio modo di essere, della propria anima, del proprio modo di osservare il mondo. L’arte è comunicazione. Coloriamo le città con spazi appositamente predisposti per la creazione di murales da parte dei ristretti più meritevoli di fiducia, che abbiano ultimato corsi di disegno, sviluppando così una sensibilità artistica. La città diventa ancora più attraente attraverso la creazione di murales raffiguranti le più importanti opere d’arte tra le quali la Venere di Botticelli, la Gioconda di Leonardo, la ragazza con l’orecchino di perla di Vermeer od opere di fantasia.
Dr. ssa Accetta Francesca Esperta in criminologia e psicologia forense