Catania: L’amore malato dell’Orchidea nera

Un amore malato, una torbida storia di sesso con una conclusione tragica. I protagonisti della vicenda, che ebbe ampio risalto nella cronaca nera e rosa degli anni Settanta, erano il marchese Camillo Casati Stampa di Soncino, discendente della monaca di Monza,  la seconda moglie, la bellissima Anna Fallarino, e il suo giovane amante, Massimo Minorenti. La famiglia del marchese era una delle più ricche e in vista della nobiltà milanese e romana. L’attuale residenza di Silvio Berlusconi ad Arcore, Villa San Martino, era una delle sue numerose e sfarzose proprietà.

Non raccontiamo tutti i particolari  per non togliere agli spettatori il piacere di scoprire la vicenda scena dopo scena. Mario Bruno, giornalista di cronaca nera per il quotidiano La Sicilia e scrittore, ha riassunto questa insolita storia d’amore con stile da cronista, appunto, con crudezza e semplicità al tempo stesso. Lo spettacolo per il linguaggio e la minuziosa descrizione di alcune situazioni è vietato ai minori di 14 anni. La produzione è affidata alla compagnia La Carrozza degli artisti diretta da Elisa Franco che ne cura la regia e einterpreta la protagonista femminile, mentre Maurizio Nicolosi indossa le vesti del marchese. Completano il cast Alberto Abbadessa, Tony Gravagna, Viviana Toscano, Rosa Lao, Orazio Marletta, Luca Micci e Massimo Magnano. Lo spettacolo viene proposto in anteprima nazionale nella Sala Chaplin il 12 e 13 gennaio, in seguito alla grande richiesta di biglietti lo spettacolo sarà replicato anche domenica sera.