Caronia: Spazzaneve sulla strada provinciale 168 Caronia-Capizzi

Nelle prime ore di stamani si è reso necessario l’intervento del mezzo spazzaneve Unimog provvisto di lama, con l’impiego di tre operatori, per la presenza di circa 15/20 centimetri di neve sulla strada provinciale 168 Caronia-Capizzi, dal km. 23 al km. 33.
Le operazioni, dirette sul posto dal responsabile del Servizio Autoparco, Pietro Alito, ha permesso di liberare la sede stradale dalla neve e si valuterà, in base alla temperatura, la necessità di spargere sale antighiaccio, già disponibile nei punti deposito dell’Ente. In previsione delle avverse codizioni meteo, sin dalla scorsa settimana, il Servizio Autoparco della IV Direzione della Città Metropolitana di Messina, diretto dall’ing. Armando Cappadonia, aveva provveduto a rendere pronti ed efficienti i mezzi necessari.
Palazzo dei Leoni che ha la competenza per tutte le situazioni di “emergenza neve” che interessano la viabilità provinciale, attualmente dispone dei seguenti mezzi spazzaneve: quattro turbine Rolba, uno Scam dotato di vomero e spandisale, due Iveco eurocargo 4×4 dotato di vomero e spandisale, un Magirus dotato di vomero e spandisale, un Isuzu max provvisto di vomero e spandisale, un Unimog dotato di vomero, pala, turbina nuova e spandisale, una pala gommata con lama spazzaneve.
Inoltre, al personale addetto a tali operazioni, circa 25 unità, viene assegnato un congruo numero di fuoristrada Land Rover nonché Fiat Panda 4×4.

Previsioni : “Prossimi giorni turbolenti sull’Italia con aria artica che dilagherà sull’Europa raggiungendo anche il Mediterraneo, dove alimenterà due perturbazioni” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega – “tra mercoledì e giovedì il primo fronte porterà piogge e temporali soprattutto al Centrosud, con fenomeni anche intensi. Piogge particolarmente abbondanti sono attese tra basso Lazio, Campania, Molise interno, poi anche Calabria e Sicilia, specie versanti tirrenici, con picchi anche di 80-100mm e possibili locali criticità. Tra venerdì e il weekend attesa la seconda passata di precipitazioni ancora una volta con target principale il Centrosud, ma con seppur marginale coinvolgimento anche del Nord”